domenica 8 maggio 2016

Nove Colli Running ....il sogno

nove colli running


……è la sua volta
siamo arrivati alla "previgilia" della competizione considerata da moltissimi podisti ed ultra podisti “il sogno”.
E’ lei, la Nove Colli Running (NCR) la figlia, a tutti gli effetti, della passione dell’antesignano ultrapodista Cervese Mario Castagnoli.
Nove Colli Running,
il sogno che ricorre nella mente di molti podisti ancora non arrivati alla soglia del precipizio virtuale ed ancora non decisi a spiccare un emozionantissimo volo
il sogno che ricorre nella mente di coloro che hanno già accettato la sfida, intera, parziale, concludendola da finisher o fermandosi prima per insorti problemi ma tutti vincitori perché capaci di vivere un desiderio.
Con cognizione di causa qualifico la NCR come un episodio di vita capace di staccarsi da tutto il resto, di emozionarti tante volte per quante volte deciderai di sfidarla, di sfiancarti ogni volta in modo diverso, di farti sentire vivo qualunque sia l’epilogo finale.
Una delle gare più dure al mondo, beffarda con quel suo vizio di spaventare i runners con le sue nove salite per stroncarli in discesa e nelle pianure dove in realtà si fa la vera differenza; 
emozionante per la consapevolezza che trasferisce agli atleti sussurrando loro, passo dopo passo, ciò che stanno portando avanti; 
poetica per le strade, i luoghi, i territori attraversati da migliaia di orme invisibili, di respiri più o meno affannati e colorati da tante espressioni che meriterebbero di esser dipinte su tela per la passione che lasciano nell'aria.
Il silenzio, le lucciole che danzeranno attorno alle sagome con l’arrivo del tramonto, il sorriso che dispenserà l’ alba comunicando un traguardo sempre più vicino.
Ad ognuno il proprio passo, la propria filosofia perché NCR è agonismo, ma anche un fantastico viaggio in compagnia  con e dentro a se stessi verso un’unica e fantastica direzione …..
l’avverarsi del sogno.
….salta


Domani Arriva Sempre
Andrea Pelo di Giorgio



Nessun commento:

Posta un commento